No soldi per affitto, dramma a Roma: omicidio-suicidio di una coppia di anziani

Avevano 73 e 76 anni e hanno lasciato scritto un biglietto in cui descrivevano le difficoltà economiche. A dare l'allarme la sorella della donna che abita a Milano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Ha sparato alla moglie e poi ha fatto fuoco su di sè. Un omicidio-suicidio quello dei due coniugi trovati morti sul letto dell’appartamento in cui vivevano, in via Santi Cosma e Damiano 4, nella zona di Tomba di Nerone a Roma. Un dramma consumatosi tra le pareti dell’appartamento dove la Polizia Scientifica in questi momenti sta ultimando i rilievi, per delineare i contorni di un vero e proprio dramma della disperazione, nato per motivi economici.

A fare fuoco è stato il marito, 76 anni, che ha puntato la sua pistola calibro 357 regolarmente detenuta, al collo della moglie, 73 anni, uccidendola. Poi l’uomo si è puntato l’arma alla testa e ha premuto il grilletto.

Gli agenti hanno ritrovato un biglietto in cui i coniugi hanno chiaramente lasciato scritto di avere grosse difficoltà a pagare l’affitto. Le salme sono state messe a disposizione dell’Autorità giudiziaria. Al vaglio della Polizia anche i racconti di vicini di casa e conoscenti, compresa la sorella della donna, residente a Milano, che oggi poco dopo le 12 aveva lanciato l’allarme non riuscendo a contattare telefonicamente i due coniugi.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

21 Giugno 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»