Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Napoli, M5s in piazza con i docenti contro i trasferimenti

Secondo il consigliere regionale Saiello "ci sono 600 errori già certificati e riconosciuti dal ministero, gravi superficialità"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

docenti_campania_m5sNAPOLI – “Un sit in con fiaccolata in piazza Municipio per sostenere la causa dei docenti meridionali che si sono visti – colpa di un algoritmo scellerato del Ministero della pubblica istruzione – trasferiti senza seguire alcun criterio. Il governo Renzi la chiama ‘buona scuola’”. Lo dice il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Gennaro Saiello che ha depositato in Consiglio regionale della Campania una mozione che impegna la Giunta regionale, e in particolare il presidente De Luca, ad attivarsi presso il Miur affinché si possa cambiare il procedimento delle ‘assegnazioni-trasferimenti’ di docenti previste dalla legge sulla cosiddetta buona scuola.

“Ieri dalle 18 e fino a sera tarda ho partecipato al sit in dei docenti in piazza Municipio- spiega- accompagnando una delegazione di insegnanti dal sindaco De Magistris in quanto presidente della Città metropolitana. C’è da dire che il primo cittadino era al mare e quindi- prosegue Saiello- abbiamo parlato con l’assessore Daniele che preventivamente ha messo le mani avanti dicendo che l’amministrazione può fare poco“.

“Qui parliamo di un’ingiustizia che ha provocato una profonda indignazione e rabbia tra gli insegnanti campani presi letteralmente in giro. Esiste come già il Movimento 5 Stelle ha denunciato un ‘caso Campania’– spiega- ci sono 600 errori già certificati e riconosciuti dal ministero, gravi superficialità commessi sulla pelle dei campani. Il Movimento 5 Stelle si prepara alla manifestazione nazionale che ci sarà a Roma – giovedì 25 agosto, occorrerebbe un sussulto di buonsenso e ripetere la procedura ministeriale eliminando gli errori materiali accumulati dal sistema con l’utilizzazione di criteri chiari e trasparenti”.

LEGGI ANCHE

Mobilità docenti, colloquio Giannini-De Luca sul caso Campania

Concorsone, Giannini: “Nessuna anomalia su percentuale bocciati”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»