Unioni civili, a Bologna subito in fila 19 coppie gay

Il personale dell'ufficio matrimoni ha raccolto i nominativi delle coppie spiegando che verranno richiamate dopo l'emanazione dei decreti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Palazzo D'AccursioBOLOGNA – Oggi, primo giorno in cui è stato possibile presentare domanda, sono arrivate 19 richieste di coppie dello stesso sesso che vogliono celebrare un’unione civile. Lo rende noto il Comune di Bologna, che ieri aveva annunciato l’apertura delle prenotazioni in attesa dei decreti attuativi della legge Cirinnà.

Il personale dell’ufficio matrimoni ha raccolto i nominativi delle coppie spiegando che verranno richiamate quando, dopo l’emanazione dei decreti, sarà materialmente possibile celebrare le unioni civili.

Tra le richieste, segnala Palazzo D’Accursio, è arrivata anche quella di una coppia con uno dei due componenti gravemente malato: come spiegato già ieri dall’amministrazione, vista la situazione questa coppia avrà la precedenza sulle altre quando inizieranno le celebrazioni.

LEGGI ANCHE

Mattarella ha firmato la legge sulle unioni civili

Festa a Fontana di Trevi per le unioni civili, Boschi madrina dei diritti Lgbt

Le unioni civili sono legge, storico sì alla Camera

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»