Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Modena, bambino di 8 anni ‘evade’ di casa in pigiama: riconsegnato alla mamma

bambino_orsetto
Il piccolo aveva percorso diverse centinaia di metri prima di essere avvistato. La madre ha fornito "vaghe spiegazioni" ed è stata denunciata per abbandono
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MODENA – È stato ritrovato grazie alla collaborazione tra la Polizia locale di Modena, i Servizi sociali comunali, il 118 e alcuni cittadini un bambino di otto anni che si era allontanato da casa, sfuggendo al controllo dei familiari e percorrendo a piedi diverse centinaia di metri prima di essere individuato.

L’episodio è avvenuto domenica sera nel quartiere Buon Pastore. Il bimbo, che indossava pigiama e ciabatte, esposto dunque al freddo, è stato notato intorno alle 19.30 da alcune persone nei pressi dell’area riservata ai cani di via Cividale; sul posto sono arrivati i vigili di via Galilei, gli operatori dei Servizi sociali e un’ambulanza. Il piccolo, apparso molto spaventato, è stato preso in carico, accudito, tenuto al caldo e rifocillato, anche per tranquillizzarlo. Intanto ci si è messi in cerca di chi lo stesse cercando. Nemmeno un’ora più tardi un cittadino della zona lo ha riconosciuto come il figlio di amici di famiglia e ha telefonato alla madre, che pochi minuti dopo è arrivata sul posto. La signora, una 47enne residente a Modena col compagno, come riferisce il Comune, “ha fornito vaghe spiegazioni sulle modalità di allontanamento del minore dal suo appartamento, affermando che il figlio sarebbe uscito mentre riposava e specificando che si era comunque subito attivata per le ricerche. Né le forze dell’ordine e la Polizia locale, però, avevano ricevuto segnalazioni di bambini allontanati”.

Proprio per via del mancato allarme sull”evasione’ del bimbo e per la mancata custodia, la donna è stata denunciata dalla Polizia locale per abbandono di minori e della vicenda verrà informata la Procura per i minorenni di Bologna. Dopo che è stato riaffidato alla madre, il bimbo è stato accompagnato al Policlinico per una visita più approfondita da cui non sono emerse criticità.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»