Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Migranti, Trump: “Germania accoglie e crimine aumenta. Arrestare irregolari”

Le leggi sull'immigrazione sono obsolete e vanno cambiate", dice il presidente degli Stati Uniti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “In Germania i crimini sono aumentati del 10 per cento da quando i migranti sono stati accolti”: lo scrive su Twitter il presidente americano Donald Trump, avvertendo che “i funzionari non vogliono registrare questo tipo di reati”. “In altri Paesi va anche peggio” ha aggiunto il presidente degli Stati Uniti: “Sii intelligente, America”. In un altro tweet Trump ha scritto: “Se non hai frontiere non hai neanche un Paese”.

Crime in Germany is up 10% plus (officials do not want to report these crimes) since migrants were accepted. Others countries are even worse. Be smart America!

— Donald J. Trump (@realDonaldTrump) 19 giugno 2018

“RIFORMARE LEGGI OBSOLETE, ARRESTARE IRREGOLARI”

Riformare leggi sull’immigrazione “obsolete”, mettendo al centro la “sicurezza dei confini”: è l’appello, diffuso oggi su Twitter, del presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Nel messaggio, rivolto ai deputati del Congresso, Trump dice dell'”opportunità migliore”. Rispetto alle accuse seguite al fermo di minorenni e alla loro separazione dai genitori, al confine tra il Messico e il Texas, in un altro tweet il presidente ha scritto: “Dobbiamo sempre arrestare chi entra nel nostro Paese in modo illegale. Su 12mila bambini, 10mila sono mandati dai loro genitori ad affrontare un viaggio pericoloso; solo 2mila sono invece con i loro genitori, che spesso hanno provato a entrare nel nostro Paese in modo illegale”.

#CHANGETHELAWS Now is the best opportunity ever for Congress to change the ridiculous and obsolete laws on immigration. Get it done, always keeping in mind that we must have strong border security.

— Donald J. Trump (@realDonaldTrump) 19 giugno 2018

Leggi anche:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»