Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Vaccinazioni nel Lazio: il calendario delle prenotazioni per gli over 40 e gli studenti

vaccino covid puntura
Dall'1 giugno si parte con le inoculazioni anche in farmacia con il vaccino Johnson & Johnson
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA –  L’assessorato alla Sanità della Regione Lazio ha diramato il prossimo calendario prenotazioni. Da venerdì alle 00:00 aperte le prenotazioni per le vaccinazioni dedicate alle classi di età 47/44 anni (nati 1974/1977). Da lunedì 24 maggio inizio prenotazioni sul portale regionale salutelazio del vaccino j&j nelle farmacie, le somministrazioni inizieranno da lunedì 1 giugno, si accede alla farmacia prescelta previa prenotazione. Da martedì 25 maggio avvio prenotazioni per italiani residenti all’estero, personale navigante e personale delle ambasciate presenti a Roma.

LEGGI ANCHE: Nel Lazio il 22 e 23 maggio nuovo open day per vaccini agli over 40

Da mercoledì 26 maggio alle 00:00 prenotazioni fascia di età 43/40 anni (nati 1978/1981). Da giovedì 27 maggio prenotazioni per la tre giorni dedicata agli studenti maturandi. Le somministrazioni avverranno martedì 1, mercoledì 2 e giovedì 3 giugno in tutte le sedi vaccinali che somministrano il vaccino Pfizer. Per prenotarsi serve il codice fiscale e la tessera sanitaria, le modalità saranno le stesse utilizzate per le prenotazioni del personale docente e non docente.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»