Scompare e riappare la pagina di ‘Osho’, errore di valutazione di facebook

le più belle frasi di osho
Il deputato e Responsabile Nazionale Innovazione di Fdi aveva espresso solidarietà a Federico Palmaroli, creativo dietro la pagina con oltre un milione di follower, disattivata per una segnalazione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Era scomparsa per qualche ora da Facebook “Le più belle frasi di Osho”, la pagina di satira dell’autore romano Federico Palmaroli. E subito si era mobilitato il mondo politico per difenderne la libertà di satira.

Il deputato e Responsabile Nazionale Innovazione di FDI Federico Mollicone aveva infatti espresso “solidarietà a Federico Palmaroli, genio creativo dietro ‘Le più belle frasi di Osho’ sempre autore di satire intelligenti. Su una semplice segnalazione, è stata disattivata una pagina da più di un milione di follower che non ha mai fatto uso commerciale delle immagini. Facebook rispetti l’ordinamento italiano e la libertà di satira: non può chiudere pagine e rimuovere contenuti in maniera arbitraria per una segnalazione di un’associazione privata. Chiediamo il ripristino immediato e urgente degli account. La sovranità digitale italiana va tutelata. Presenteremo un’interrogazione al governo per chiedere quali iniziative intendano adottare al fine di garantire i diritti fondamentali di manifestazione del pensiero, di libertà di stampa e di libertà di satira, che invieremo anche al presidente dell’Agcom affinché possa garantire l’immediato ripristino.”

DOPO POCHE ORE DAL RECLAMO È AVVENUTO ‘IL RIPRISTINO’

le più belle frasi di osho

Giusto il tempo di sollevare la polemica e veder apparire i primi articoli sui notiziari online, e la pagina è improvvisamente riapparsa nel feed di oltre un milione di iscritti, con i ringraziamenti per la preoccupazione e gli interventi di difesa, e la spiegazione dell’accaduto.

LEGGI ANCHE: Liguria, svista (?) comica di Toti: selfie con dietro falce e martello

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»