Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Liguria, svista (?) comica di Toti: selfie con dietro falce e martello

Giovanni Toti Paolo Del Debbio
Il governatore ha postato sui social la foto insieme a Paolo Del Debbio attirando una lunga serie di commenti ironici: da "Stalin e Trockij levateve proprio” a “La sinistra riparta da Toti”
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

GENOVA – Perché un anonimo selfie di Giovanni Toti e Paolo Del Debbio sta facendo il giro del web? No, questa volta non c’entra la propaganda. O meglio, non quella del governatore ligure, sempre presente sui social network. Il diavolo, come spesso accade, sta nei dettagli. E nel mondo digitale i dettagli difficilmente sfuggono. Come la falce e martello gialle in campo rosso che fanno bella mostra di sé sullo sfondo dello scatto, nel maxischermo di Terrazza Colombo. La bandiera è lì per celebrare i cento anni del Pci nel capoluogo ligure. Quella totiana risulta una svista (?) piuttosto comica, ancor di più nel giorno della sempre più probabile crisi di governo, con lo stesso Toti che è tornato a evocare la necessità di un esecutivo di larghe intese.

Giovanni Toti Paolo Del Debbio

“La sinistra riparta da Toti”, si scherza su Instagram. “Stalin e Trockij levateve proprio”, incalzano i commenti su Twitter. E, poi, c’è un noto ristoratore del centro storico, titolare di un pub in stile polacco, che non perde l’occasione: “In questo mercoledì del mese di nevoso- scrive su Facebook- la brigata Serafini (ex assessore comunale della giunta Bucci, dimessasi in polemica con la Lega, ndr) guidata dal commissario del popolo Ivan Tot’ev e dallo storico marxista Pavel Pavelovic iz Debbiovich, ha preso possesso del grattacielo Martini, ora ribattezzato palazzo della Moskovskaya, dando vita al primo soviet ligure. Da domani, tutta la regione sarà zona rossa e dovrete portare le mutande sopra ai pantaloni. Uniti verso il sol dell’avvenire”. A dire il vero, c’è pure chi ha preso troppo sul serio la foto. Non sono pochi i commenti di sdegno sui social del governatore: “Mai vista una bandiera di partito sventolare così, chiederemo lumi”. Oppure: “Ma chi gestisce i suoi social? Fantozzi? Ma soprattutto, cosa ci fanno falce e martello là sopra, uno schifo assurdo, vergognatevi tutti”.

LEGGI ANCHE: Pioggia di insulti sui social di Toti: “De Andrè ti avrebbe schifato”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»