NEWS:

Letta in piazza a Monza con 500 sindaci: “Pontida diventa oggi provincia dell’Ungheria”

Il segretario del Pd è intervenuto all'iniziativa 'I Comuni per l'Italia': "Basta ciance su rinegoziare i soldi europei"

Pubblicato:19-09-2022 08:17
Ultimo aggiornamento:19-09-2022 09:11

letta
FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ROMA – “Basta ciance su rinegoziare i soldi europei. I soldi si usano subito e senza perdere tempo a fare propaganda”. Lo dice Enrico Letta intervenendo all’iniziativa ‘I Comuni per l’Italia’ in corso a Monza.

LETTA: PONTIDA DIVENTA OGGI PROVINCIA DELL’UNGHERIA

“Monza è capitale d’Europa, Pontida diventa oggi provincia dell’Ungheria. È una differenza abissale. Noi vogliamo essere il centro dell’Europa. Non vogliamo uscire”, ha detto il segretario del Pd.

IL SEGRETARIO PD: ITALIA È FOTO DEL VAGONE DI QUEL TRENO CHE VA A KIEV

“L’Italia è la foto del vagone di quel treno che va a Kiev. Italia è al centro di quella foto. Italia non è fuori da quella foto”, aggiunge.


LETTA: SU AMBIENTE DESTRA NEGAZIONISTA, PASSA TEMPO A SFOTTERE

“La storia del bus elettrico ha fatto divertire la destra. Sull’ambiente- afferma Letta- la destra passa il tempo a sfottere e noi non sopporteremo più comportamenti disfattisti e negazionisti su questo”

LETTA: NEI PROSSIMI 7 GIORNI POSSIAMO CAMBIARE DESTINO NOSTRO PAESE

“Nelle 7 giornate che abbiamo davanti- spiega- possiamo cambiare un destino che qualcuno pensa che è già scritto, ma nessuno destino è scritto. Sta a noi cambiare il destino del nostro Paese”.

LETTA: SOLO PD NON HA BISOGNO METTERE NOME DEL CAPO NEL SIMBOLO

E ancora: “Ogni volta che vedo il nostro simbolo e le nostre bandiere penso che stiamo dando un esempio di amore per la politica che solo noi riusiamo fino in fondo a portare avanti. La nostra comunità non ha bisogno di mettere il nome del suo capo nel simbolo. Gli altri hanno bisogno di farlo perché non sono sicuro di quello che pensano”.

LETTA: PD GRANDE PARTITO NAZIONALE CHE TIENE ITALIA UNITA

“Dico a chi va a Pontida. L’Italia in cui è tutto il partito del Nord contro il partito del Sud. Questa Italia non andrà da nessuna parte. L’Italia è una, unità. E solo il Pd è il grande partito nazionale che tiene l’Italia unita”. “Viva l’Italia democratica e progressista. Avanti, andiamo a vincere”, conclude.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy