hamburger menu

Azzolina: “La destra fa promesse irrealizzabili. Ecco le proposte di Impegno civico”

L'ex ministra dell'Istruzione parla dei programmi del partito di Di Maio: "Taglio del cuneo fiscale, mutui a tasso zero per i giovani, riduzione o azzeramento dell'Iva su prodotti di prima necessità"

Pubblicato:18-08-2022 16:16
Ultimo aggiornamento:18-08-2022 16:16
Canale: Politica
Autore:
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – “Ma c’è ancora qualcuno che crede alle promesse mirabolanti della destra? Solo negli ultimi giorni, la propaganda di Meloni, Salvini e Berlusconi ha impegnato, a chiacchiere, 160 miliardi di euro degli italiani“. Lo dichiara l’ex ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, deputata di Impegno civico.

“Dalle dentiere alla flat tax, dai 1.000 euro alle mamme fino a Quota 41 per le pensioni. Alcune di queste promesse sono totalmente irricevibili e pericolose, come la flat tax, altre hanno costi che potrebbero essere coperti solo con ulteriori tagli a istruzione e sanità – afferma l’esponente dimaiana -, a meno di non voler aumentare a dismisura il nostro debito. Non a caso nessuno dei tre ci spiega come finanzierebbe tutte queste misure”.

LEGGI ANCHE: Berlusconi rilancia la flat tax, Paglia (Si): “Vorrebbe pagare quanto un metalmeccanico?

“Intanto – prosegue Azzolina – i cittadini si aspettano risposte concrete ai problemi attuali, al caro vita e all’impennata dei prezzi dell’energia che rischia di far saltare i conti di famiglie e imprese. Ecco perché, insieme a Luigi Di Maio, abbiamo più volte ribadito che Impegno civico non parteciperà alla becera gara delle promesse al rialzo cui stiamo assistendo in questi giorni“.

“Le nostre proposte per proteggere gli italiani dalla perdita di potere d’acquisto sono concrete e fattibili – assicura l’ex ministra – proponiamo un taglio del cuneo fiscale consistente ma che non gravi sulle imprese, la possibilità per i giovani di accedere a mutui con tasso zero sull’anticipo, la riduzione e in alcuni casi l’azzeramento dell’Iva su alcuni prodotti di prima necessità come beni alimentari e prodotti per l’infanzia. Misure di grande impatto sociale e sostenibili economicamente. Una cosa è certa: non ci sentirete mai fare promesse mirabolanti che non si possono mantenere, è una questione di serietà”, conclude Azzolina.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-08-18T16:16:45+02:00