Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Politico Parlamentare, edizione del 18 gennaio 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

IL PREMIER ALLA CAMERA: SI VOLTA PAGINA

Fiducia, primo atto per il presidente del Consiglio che a Montecitorio annuncia che ora voltera’ pagina dopo lo strappo prodotto da Italia Viva. Non e’ piu’ possibile ricreare il clima di fiducia, spiega, dopo aver passato in rassegna fase per fase la crisi di governo. Si e’ trattato di “una ferita” che ha lasciato “sgomento il Paese” mentre e’ alle prese con la pandemia. Il presidente del consiglio annuncia che affidera’ la delega ai servizi a una persona di fiducia e manterra’ per poco l’interim all’Agricoltura. Nel prossimo futuro sara’ piu’ presente in politica, dice rivolgendo un appello ai costruttori e ai volenterosi. “Chi ha cuore il destino dell’Italia ci aiuti”, sono le sue parole.

IL CENTRODESTRA FA MURO: CONTE DEVE DIMETTERSI

Nessuno sconto dalle opposizioni al governo Conte. Il centrodestra, guidato da Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia, torna a chiedere le dimissioni del presidente del Consiglio. Matteo Salvini, Giorgia Meloni e Antonio Tajani puntano il dito contro un governo “depotenziato” e sostenuto da “maggioranze artificiose”. Un esecutivo, dicono, che “non rispecchia la volontà popolare”. Per questo, insieme ai centristi di Idea, Cambiamo e Udc, chiedono a Giuseppe Conte di rassegnare le dimissioni. Intanto Lorenzo Cesa, segretario dell’Udc, smentisce ancora la possibilità di sostenere il governo: sono ipotesi “fantasiose”, assicura, “voteremo compattamente no alla fiducia”.

VACCINO AGLI OVER 80 E AI PAZIENTI FRAGILI

La seconda fase del vaccino anti Covid avrà come priorità gli anziani over 80 e i pazienti fragili. Il vice ministro della Salute, Pierpaolo Sileri, traccia il cronoprogramma: “Si comincerà a febbraio dopo il via libera dell’Agenzia europea del farmaco al vaccino AstraZeneca, che consentirà di avere dosi ulteriori”, annuncia. Nel Lazio le vaccinazioni per gli ultraottantenni sono già cominciate e proprio oggi ha ricevuto la prima dose Sami Modiano, uno degli ultimi sopravvissuti ad Auschwitz. Da lui è arrivato un messaggio di speranza: “La vita ci mette davanti a sfide inaspettate e spesso molto dure- ha detto- ma abbiamo dentro di noi la forza per superarle. Dobbiamo restare ottimisti”.

LE AZIENDE SOFFRONO MA IL SISTEMA REGGE

A fine 2020 il bilancio registra 292 mila nuove imprese e 273 mila chiuse, con un sorprendente saldo positivo dello 0,32%, nonostante l’impatto del Covid sulle attività economiche. Sono i dati di Unioncamere, sui quali però rischiano di abbattersi le cancellazioni attese nel primo trimestre di quest’anno. E’ lo stesso ministro dello Sviluppo economico a essere prudente: “Il sistema ha retto, ma gli effetti della pandemia perdurano e le sofferenze dei tessuti imprenditoriali sono pesanti e diffuse in tutto il Paese”. Lo stock complessivo delle aziende a dicembre ammontava a poco più di 6 milioni di unità, con le iscrizioni che sono diminuite del 17% rispetto al 2019.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»