VIDEO | Coronavirus, De Luca: “Se Nord riapre chiuderemo i confini della Campania”

"Per la fase 2 serve senso di responsabilità. Continuando così saremo i primi a uscire dal tunnel" ha dichiarato durante una diretta Facebook il governatore campano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “Per la fase 2 serve senso di responsabilità. Se una regione d’Italia con una situazione epidemiologica non tranquillizzante, come Lombardia, Veneto o Piemonte, accelera in maniera non responsabile rischia di rovinare l’Italia intera. Se dovessimo avere una corsa in avanti da parte di regioni con contagio così forte, la Campania chiuderà i suoi confini vietando l’ingresso ai cittadini provenienti da quelle zone”. Lo ha detto in una diretta Facebook il governatore Vincenzo De Luca. “La cosa più drammatica – avverte – sarebbe riaprire le attività economiche in maniera indifferenziata e poi dopo due settimane essere costretti a richiudere tutto. Una nuova stagione di isolamento non la regge il Paese intero”. 

DE LUCA: “CONTINUANDO COSÌ SAREMO I PRIMI A USCIRE DA TUNNEL”

“Abbiamo dimostrato – aggiunge il governatore – di essere un modello di efficenza amministrativa, di capacita’ operativa e concretezza. Se continueremo così probabilmente la Campania sarà la prima d’Italia a uscire dal tunnel”.”Se manteniamo comportamenti corretti e prudenti a metà maggio come Regione Campania siamo fuori dall’emergenza e potremo dire di avere sconfitto il coronavirus”. “Non abbiamo avuto l’ecatombe che c’è stata al Nord di persone morte in case di riposo, sia pubbliche che private, ma faremo ulteriori controlli”, ha assicurato De Luca.
di Elisa Manacorda e Nadia Cozzolino

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»