Sanità, 21 marzo parte il servizio di radiodiagnostica domiciliare a Santo Stefano Belbo e Cortemilia

TORINO - Lunedì 21 marzo, alle ore 16, a Santo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Sanità_medici_dottoriTORINO – Lunedì 21 marzo, alle ore 16, a Santo Stefano Belbo (CN), auditorium Fondazione Cesare Pavese, piazza Confraternita 1, verrà presentato il servizio di radiodiagnostica territoriale mobile in radiologia.
   Il servizio, in grado di fornire prestazioni di radiodiagnostica di base di tipo ambulatoriale e anche domiciliare, nasce da una collaborazione tra il servizio di Radiodiagnostica ospedaliera, il servizio di ospedalizzazione a domicilio della Città della Salute e della Scienza del presidio Molinette di Torino e l’ASL CN2, insieme al servizio di Psicogeriatria e area fragilità dell’ASL CN1, che hanno partecipato al progetto di ricerca finalizzata “Teleradiology program for frail patients living at home or in nursing-homes”.
Nel mese di febbraio del 2015 è iniziata la sperimentazione del servizio di radiodiagnostica territoriale mobile in teleradiologia nel poliambulatorio di Cortemilia. Ora il servizio si estende anche a Santo Stefano Belbo.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»