Coronavirus, commercianti di Arzano in protesta dopo il mini lockdown

Nel paese in provincia di Napoli i negozi dovranno restare chiusi fino al prossimo 23 ottobre. "Chi ce lo paga l'affitto?", chiedono gli esercenti
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

NAPOLI – Commercianti in protesta ad Arzano (Napoli) contro il mini lockdown istituito dalla commissione straordinaria del Comune per frenare l’aumento dei contagi. I negozi dovranno restare chiusi fino al prossimo 23 ottobre. I manifestanti hanno attuato un blocco stradale e attualmente stanno occupando l’asse mediano, arteria di collegamento con i comuni limitrofi.

“Il commercio è al collasso – dicono gli esercenti -, i negozi sono chiusi eppure tutti sono liberi di girare per strada e di andare in giro per i vari comuni. Questo è un piccolo comune, eppure nessuno è in grado di gestirlo. Non possiamo tornare indietro, non può succedere quello che è successo a marzo. Chi ce lo paga l’affitto?”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

15 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»