VIDEO | Manfredi: “Classifica Censis non misura la qualità delle università”

La pensa così il ministro dell'Università Gaetano Manfredi, intervenuto a Napoli alla presentazione del libro "Strada facendo: 50 anni di Aci"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print
NAPOLI – “La classifica del Censis e’ sui servizi, ma la qualita’ delle universita’ si misura dal livello della ricerca e della didattica“. La pensa cosi’ il ministro dell’Universita’ Gaetano Manfredi, intervenuto a Napoli alla presentazione del libro “Strada facendo: 50 anni di Aci”. “Noi sappiamo benissimo che i servizi per il diritto allo studio al Sud pagano un differenziale rispetto al Nord. La risposta – suggerisce il ministro – e’ fare investimenti in questa direzione ed evitare che ci sia un’azione di marketing utilizzando queste classifiche che non rappresentano la qualita’ vera delle universita’”.

MANFREDI: “SBAGLIATO RIDURRE TASSE SOLO A CHI RIENTRA DAL NORD”

“Che le universita’ – prosegue il ministro – possano stabilire una tassazione differenziata per tutti, anche riducendo le tasse, e’ un fatto positivo, significa dare opportunita’ agli studenti. Ma non ho condiviso che alcune Regioni abbiano deciso di abbassare le tasse solo agli studenti che rientravano dal Nord”. “Credo che ci debba essere una parita’ di trattamento per gli studenti. Chi e’ rimasto al Sud – sottolinea il ministro – non e’ che per questo motivo deve pagare tasse diverse. Quando si fanno queste scelte bisogna pensare quali sono le conseguenze”.
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

15 Luglio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»