Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Nasce il Consiglio Ue-Usa su commercio e tecnologia: “Evitare barriere ingiustificate”

L'obiettivo dell'intesa firmata a Bruxelles è la cooperazione in aree dall'alto potenziale, soprattutto nell'ambito della tecnologia digitale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Di Alessio Pisanò

BRUXELLES – “Il commercio bilaterale e gli investimenti tra Ue e Stati Uniti sono impareggiabili, anche con la pandemia”. Lo ha detto la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen a margine del summit Ue-Usa con il presidente americano Joe Biden oggi a Bruxelles. Von der Leyen ha continuato: “Nel 2020 il valore del commercio tra Unione europea e Usa ha raggiunto un trilione di euro” e “per preservare questo andamento abbiamo discusso” su come adattarci a un sistema “ancora più competitivo e diversificato in tutto il globo”.

I TEMI DELL’INTESA

Per questo motivo, ha annunciato la presidente della Commissione Ue, “abbiamo deciso di istituire un Consiglio Ue-Usa sul commercio e la tecnologia“, puntando ad espandere i commerci tra i due Paesi ma “abbiamo anche discusso di come evitare nuove barriere tecniche ingiustificate” e come “cooperare in aree dall’alto potenziale, soprattutto nell’ambito della tecnologia digitale”. Questo Consiglio “ci permetterà di discutere temi tecnologici di interesse globale come la promozione di un’intelligenza digitale che abbia al centro l’essere umano” o “i rischi nell’ambito della sicurezza cibernetica”, ha concluso von der Leyen.

L’ACCORDO SU AIRBUS E BOEING

Von der Leyen ha annunciato un’altra novità su un tema molto sentito tra le due sponde dell’Atlantico, l’intesa sul tema degli aiuti alle compagnie Boeing (americana) e Airbus (europea) su cui in passato tra Usa e Ue c’erano state schermaglie a livello giudiziario e ripercussioni a livello economico con dazi e restrizioni al commercio: “Questo meeting è iniziato con una svolta sul tema dell’aeronautica e l’accordo che abbiamo trovato apre un nuovo capitolo per le nostre relazioni. Dopo quasi 20 anni di disputa, abbiamo trovato un accordo su questo tema“, passando “dalle controversie alla cooperazione” ha aggiunto Von der Leyen. Anche il vicepresidente esecutivo dell’Unione europea Valdis Dombrovskis ha annunciato il raggiungimento dell’accordo tra Usa e Ue su Twitter, affermando: “Ora abbiamo tempo e spazio per trovare una soluzione duratura, mentre risparmiamo miliardi di dazi per le nostre imprese”.

AMENDOLA: “BLOCCO DAZI PROLUNGATO ALTRI CINQUE ANNI, OTTIMA NOTIZIA PER L’ITALIA”

“Unione europea e Stati Uniti sono più che partner. Sono alleati leali che insieme garantiscono sicurezza globale, la lotta alla crisi climatica e lo sviluppo sostenibile di tutti i Paesi. Europeismo e alleanza atlantica tornano a essere pilastri per le democrazie liberali. Il primo risultato visibile è il prolungamento di altri cinque anni del blocco dei dazi tra le due sponde dell’Atlantico. Per l’Europa, ma soprattutto per l’Italia, è un’ottima notizia sotto il profilo dell’export. Difendiamo e rafforziamo le catene di valore, la manifattura e l’agrifood. Più forti, insieme”. Così il sottosegretario agli Affari europei Enzo Amendola commenta l’accordo raggiunto su Boeing-Airbus tra Ue e Usa.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»