“Sconnessi”, a pochi mesi dall’uscita nei cinema il film sbarca in tv

Su Tim Vision la pellicola che racconta la dipendenza dai social
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Sconnessi”, il film prodotto da Camaleo e distribuito al cinema da Vision Distribution, con Fabrizio Bentivoglio (Loro, Il Capitale Umano, Il ragazzo invisibile), Ricky Memphis (Immaturi, Vite Strozzate, Paz!), Carolina Crescentini (Boris, A casa tutti bene) e Stefano Fresi (Smetto quando voglio, Nove lune e mezza, La casa di famiglia), sbarca in prima visione su TimVision dal 18 giugno, a pochi mesi dall’uscita nelle sale.

“Sconnessi” racconta la gita fuori porta di una famiglia allargata in una sperduta baita di montagna in Trentino, a San Martino di Castrozza, ai piedi delle Dolomiti – patrimonio Unesco dal 2009. I protagonisti si ritroveranno nel bel mezzo di un paradiso naturale, ma senza nessuna connessione internet, Facebook, Instagram, Telegram o Whatsapp che sia, costretti a comunicare direttamente “come una volta” e a confrontarsi gli uni con gli altri. L’unico componente della famiglia felice della situazione è Ettore, un famoso scrittore radical-chic, da sempre critico nei confronti dei social e di internet, “colpevole” di aver organizzato questa riunione di famiglia in occasione del suo 60° compleanno. Il suo proposito è quello di far conoscere meglio i due figli – Giulio, un liceale timido e nerd addicted, e Claudio, giocatore seriale di poker online, con la seconda moglie Margherita, incinta al settimo mese. A questo viaggio di famiglia si aggiungeranno, tuttavia, anche Achille, il fratellastro di Margherita fresco di separazione dalla moglie, e Tea, la sua nuova giovane fidanzata, peraltro super-fan di Ettore. Una volta arrivati in montagna troveranno inoltre Olga, la tata ucraina, insieme alla figlia Stella, un adolescente totalmente dipendente dalla vita online e dai social network. Infine, per completare la compagnia, presente anche Palmiro, il fratello bipolare di Achille e Margherita, appena fuggito dalla casa di riposo dove risiedeva.

Il film, seppur con un tono leggero e divertente, racconta la nomofobia – termine che definisce la paura incontrollata di rimanere sconnessi da internet, social e dalla vita “virtuale” in generale, con l’obiettivo di porre l’accento sull’importanza e la spontaneità dei rapporti reali, sani e “normali”. Perché come dice Ettore: “Lo sapete quante volte viene toccato lo schermo di un cellulare ogni giorno? 2600. E di queste, sapete quante sono realmente necessarie alla nostra vita? 14”.

Nel cast di “Sconnessi” – visibile su tutte le TV con il decoder Tim Box smart Tv compatibili, Pc e, in mobilità, su smartphone e tablet senza consumare Giga – figurano anche Benedetta Porcaroli (Tutto può succedere, Perfetti sconosciuti), Antonia Liskova (Riparo, Una donna per amica), Eugenio Franceschini (La cena di Natale, Un bacio), e Giulia Elettra Gorietti (Suburra, Caterina va in città).

TimVision si rinnova con nuove funzionalità per una migliore esperienza di visione: l’autoplay per vedere uno di seguito all’altro tutti gli episodi delle serie Tv preferite senza interruzioni ed il download & play dei contenuti inclusi nell’abbonamento su smartphone e tablet per una visione anche in modalità offline.

Ti potrebbe interessare:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»