Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

VIDEO | “Dad: dimenticati a distanza”, lo slogan degli studenti lucani

protesta scuola basilicata
"Non siamo qui per protestare contro la Dad ma contro un governo che ha cercato di coprire troppe lacune con la didattica a distanza"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

POTENZA – “Dad: dimenticati a distanza”. È stato questo lo slogan di alcuni studenti degli istituti superiori di Potenza che questa mattina hanno protestato davanti alla sede della Regione Basilicata per chiedere un ritorno a scuola in sicurezza. L’ultima ordinanza del presidente Vito Bardi ha stabilito la didattica a distanza nelle scuole secondarie di secondo grado fino al 31 gennaio. “Non siamo qui per protestare contro la Dad – afferma alla Dire Salvatore Telesca, del liceo delle Scienze umane Rosa Gianturco – ma contro un governo che ha cercato di coprire troppe lacune con la didattica a distanza, dimenticando in primis gli studenti e utilizzando questa pratica per coprire problematiche che non verranno mai risolte”. Tra tutte i trasporti, con bus affollati specie dalle province al capoluogo e i ritardi per i tamponi prima del rientro in classe.

“Noi avevamo portato delle richieste al governo regionale lo scorso 8 ottobre – aggiunge alla Dire Michele Vece, del liceo Classico Quinto Orazio Flacco – come il raddoppio delle corse per i trasporti, con delle denunce presentate a noi da parte dei genitori contro una gestione del sistema che non riteniamo corretta. Vogliamo vengano migliorati i trasporti – conclude Michele – e vogliamo un ritorno in sicurezza, la settimana scorsa abbiamo proposto uno screening al Comune di Potenza ma non c’e’ stato riscontro”. 

LEGGI ANCHE: Scuola, protestano gli studenti in Campania: “Il 25 gennaio rientro in sicurezza”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»