Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Trump e le pornostar, il presidente avrebbe pagato il loro silenzio

ROMA - Nuovo scandalo per il presidente americano Donald Trump accusato di aver pagato
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Nuovo scandalo per il presidente americano Donald Trump accusato di aver pagato il silenzio di due pornostar: Stephanie CliffordJessica Drake.

130000 dollari per comprare il silenzio di Clifford

E’ il 2006 quando Trump incontra Stephanie Clifford, in arte Stormy Daniel, durante un evento organizzato sui campi da golf di una località tra la California e il Nevada. Il tycoon all’epoca è già sposato con l’attuale moglie Melania, ma ciò non gli impedisce, secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, di consumare un rapporto sessuale con l’ex pornostar. Passano dieci anni, siamo nell’ottobre 2016, a ridosso delle elezioni presidenziali, e Trump non può permettersi che una notizia del genere venga fuori, così, sempre secondo il Wsj, raggiunge un accordo con Clifford e chiede al suo avvocato Michael Cohen di versare 130000 dollari sul conto della donna per comprarne il silenzio.

I 10000 dollari offerti a Jessica Drake per un rapporto sessuale

Sempre nel 2006 Trump avrebbe incontrato un’altra star del mondo dell’hard: Jessica Drake. Con la donna, secondo quanto riportato dal Daily Beast, ci sarebbe stato un incontro in un albergo durante il quale il tycoon avrebbe provato a baciarla e poi le avrebbe offerto 10000 dollari per un incontro con lei. Nella stanza ci sarebbero state altre due donne. Sempre secondo il Daily Beast tra l’attrice il presidente esisterebbe un accordo che le impedirebbe di parlare del loro incontro.

Ma le donne che Trump avrebbe pagato per non parlare durante la compagna elettorale del 2016 sarebbero ben più di due.  Nel libro ‘Fire and Fury’ di Steve Bannon, lo stratega della Casa Bianca parla di almeno cento casi del genere.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»