Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Giovane uccisa a Misterbianco, trovato il cadavere del presunto omicida

carabinieri
Il cadavere è stato rinvenuto in un casolare della zona marinara di Catania
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – Trovato il cadavere dell’uomo sospettato di avere ucciso venerdì sera a Misterbianco, in provincia di Catania, Giovanna Cantarero, ragazza di 27 anni colpita da un proiettile al termine del suo turno di lavoro in un panificio. Il cadavere è stato ritrovato in un casolare del Villaggio ‘Campo di mare’, in una zona marinara del capoluogo etneo. L’uomo, secondo quanto si apprende, si sarebbe ucciso con un colpo di pistola. Sul posto sono in corso i rilievi da parte del reparto Investigazioni scientifiche dei carabinieri. 

L’uomo trovato morto oggi si chiamava Sebastiano Spampinato. Gli investigatori lo cercavano già dalle ore successive all’omicidio. L’uomo aveva 30 anni.

Analoga vicenda era avvenuta questa estate, a fine agosto, sempre in provincia di Catania. In quella occasione Vanessa Zappalà, 26 anni, venne uccisa dal suo ex fidanzato, Antonino Sciuto, sul lungomare di Aci Trezza. L’uomo si tolse la vita poco dopo impiccandosi e il suo corpo fu ritrovato in un terreno agricolo.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»