VIDEO | Incendia l’auto dell’ex, incastrato dalle telecamere di sorveglianza

L'uomo non accettava la fine della loro relazione e per vendetta ha compiuto il folle gesto con l'aiuto di due complici
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – Non ha accettato la fine della relazione e, per vendetta, le ha bruciato l’auto. Protagonista del gesto, avvenuto il 22 ottobre, un 34enne di Caltagirone, in provincia di Catania, M.G., incastrato da alcune telecamere di sorveglianza che lo hanno immortalato mentre appicca il fuoco all’auto della ex con la complicità di altri due uomini: S.N. e S.G., di 32 e 27 anni.

I tre dovranno rispondere di danneggiamento seguito da incendio aggravato in concorso, mentre per G.M. si aggiunge l’accusa di atti persecutori. L’uomo, infatti, avrebbe vessato e minacciato la ex compagna nel corso di tutti i nove anni di convivenza e nel 2016, dopo la decisione della vittima di interrompere il rapporto, la situazione era peggiorata.

La denuncia della vittima ha fatto partire le indagini, con l’acquisizione delle immagini di videosorveglianza di un distributore di carburante e del luogo in cui era parcheggiata l’auto della donna. Gli accusati, dopo avere riempito una bottiglia di benzina, si sono avvicinati all’auto della donna incendiandola e distruggendo anche altri mezzi.

Per i tre il gip ha stabilito il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla donna, l’obbligo di dimora nel comune di residenza, con divieto di allontanamento, e l’obbligo di non allontanarsi dalla propria abitazione per le ore notturne.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»