VIDEO | Coronavirus e carovita, in Colombia la sindaca realizza mascherine fai-da-te. Ecco il tutorial

Nel video di soli 4 minuti Lopez, sindaca di Bogotà, mostra come si fanno le mascherine in casa e a tutti dice: "Adesso, non avete più scuse"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Da quando il ministero della Salute della Colombia le ha rese obbligatorie per combattere la diffusione del Covid-19, le mascherine protettive sono diventate sempre più care e il loro prezzo è aumentato di oltre tre volte.

CARO-MASCHERINE? ARRIVA IL TUTORIAL DELLA SINDACA

A una possibile soluzione per le famiglie più in difficoltà ha pensato la sindaca della capitale Bogotà, Claudia Lopez: in un video di quattro minuti apparso sui suoi profili social la prima cittadina mostra come realizzare il dispositivo medico in casa, utilizzando solo una maglietta di cotone, un paio di forbici, una tovaglietta e due elastici. La chiusura del filmato poi, è chiara: “Adesso, non avete più scuse”.

L’iniziativa, che è stata messa a punto con il contributo della Segreteria allo sviluppo economico del Comune e l’Asociacion nacional de empresarios de Colombia (Andi), ha avuto successo sui social.

In molti, si legge sul quotidiano locale El Espectador hanno elogiato l’impegno della sindaca nell’aiutare i propri cittadini in un momento difficile. Sempre secondo il giornale colombiano, il costo di una singola mascherina è passato da 600 pesos colombiani prima dello scoppio della pandemia agli attuali 2.000, circa 50 centesimi di euro, un costo che molte delle persone non possono permettersi.

LE MISURE PER COMBATTERE IL COVID

Il governo del presidente Ivan Duque ha deciso di rendere obbligatorio l’uso delle mascherine la settimana scorsa. In Colombia è in vigore dal 20 marzo un coprifuoco notturno e il blocco di tutte le attività non essenziali. Stando ai dati dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), a oggi i casi confermati di Covid-19 in Colombia sono 2.776. Almeno 109 i decessi.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

14 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»