A Roma assembramenti in metro e nessun controllo

"Sulla banchina siamo talmente in tanti da sembrare un giorno di ressa": così su Facebook Tobia Zevi, candidato alle primarie del centrosinistra per il sindaco di Roma
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Metro B direzione Piramide, la stazione è piena di gente, nessuno che controlli. Sulla banchina siamo talmente in tanti da sembrare un giorno di ressa, ma io devo andare al lavoro”. Così su Facebook Tobia Zevi, candidato alle primarie del centrosinistra per il sindaco di Roma. 

“Due signore sedute con mascherina ma distanziate, con due posti che le dividono (come stabilito dalle regole), mi rassicuro, tempo però due minuti e molte persone occupano prepotentemente i posti che servono a distanziare…ecco fatto: l’assembramento è il principale veicolo di contagio- continua Zevi- Basta, bisogna proteggere i cittadini e controllare che vengano rispettate le regole. L’enorme problema dei mezzi di trasporto c’è e va affrontato, adesso“.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

13 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»