De Micheli: “Nel Pd serve sintesi nuova, con Letta animare la speranza”

paola de micheli
In vista dell'assemblea di domenica, l'ex ministra dei Trasporti e Infrastrutture, Paola De Micheli, intervistata dalla Dire, avverte sui rischi che corre il partito
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Nella sofferenza della decisione di Zingaretti ci sono i semi per la ripartenza, il suo gesto è finalizzato a una reazione“. Lo dice la deputata del Pd, ed ex ministra dei Trasporti e Infrastrutture, Paola De Micheli, intervistata dalla ‘Dire’. In vista dell’assemblea di domenica, l’esponente dem avverte sui “rischi che corriamo perché non è scritto da nessuna parte che noi dobbiamo continuare ad essere il principale partito della sinistra: se perdiamo le radici profonde per cui esistiamo, gli elettori non ci riconosceranno il nostro ruolo”. Quindi “su Enrico Letta arriveranno le grandi aspettative di un cambiamento dello stile di stare insieme“. Inoltre, prosegue, “non dobbiamo vivere l’unità come finalizzata ad un rapporto con un nemico”, ma piuttosto serve “una sintesi nuova, chiarendo bene- conclude De Micheli- chi vogliamo rappresentare e dove vogliamo portare il Paese”. Insomma “dobbiamo animare un sogno, una speranza”.

LEGGI ANCHE: Pd, Letta si candida alla segreteria: “Non cerco l’unanimità”

Pd, Zingaretti: “Letta soluzione più forte per raccogliere testimone”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»