Pd, Letta si candida alla segreteria: “Non cerco l’unanimità”

enrico letta
"Parlerò domenica all'assemblea. Chiedo a tutti coloro che domenica voteranno di votare sulla base delle mie parole"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Francamente, lunedì non avrei immaginato che oggi sarei stato qui ad annunciare la mia candidatura alla segreteria del Partito Democratico. Il Partito che ho contribuito a fondare e che oggi vive una crisi profonda”. Con queste parole, l’ex premier Enrico Letta scioglie la riserva e annuncia la sua disponibilità a candidarsi alla guida del Pd per succedere al dimissionario Nicola Zingaretti.

“Voglio ringraziare Nicola Zingaretti- dice Letta- mi lega a lui profonda amicizia e grande sintonia. Parlerò domenica all’assemblea. Io credo alla forza della parola. Chiedo a tutti coloro che domenica voteranno di ascoltare la mia parola e di votare sulla base delle mie parole sapendo che non cerco l’unanimità ma la verità tra di noi per uscire da questa crisi e guardare lontano“.

Aprirò sulla base di quelle parole un dibattito in tutti i circoli. Chiedo alle democratiche e ai democratici di discutere nelle prossime due settimane, poi- conclude Letta- faremo insieme una sintesi e troveremo le idee migliori per andare avanti insieme”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»