VIDEO | Mamme bimbi autistici di Reggio Calabria riprendono sciopero della fame

sit-in mamme bimbi autistici
Non cerchiamo un atto di pietà, buonismo o false pacche sulle spalle, chiediamo che vengano rispettate le leggi e che ci vengano concessi i diritti che sono dovuti per i nostri figli
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

REGGIO CALABRIA – “Su promessa del dottore Meloni (componente della triade commissariale Asp Reggio Calabria, ndr) abbiamo portato, martedì scorso, insieme al nostro avvocato, degli accordi che dovevano essere sottoscritti per il rimborso delle terapie affrontate dai nostri figli. Saremmo dovuti passare entro una settimana a riprenderli, ma ad oggi non abbiamo avuto alcuna risposta”. Così alla Dire Angela Villani dell’associazione Il volo delle farfalle, e mamma di un bambino con sindrome autistica, da oggi nuovamente in sciopero della fame e della sete insieme ad altre 14 mamme, di fronte la sede dell’Asp di Reggio Calabria a causa della mancata sottoscrizione degli accordi da parte di tutti i componenti della triade commissariale.

“I commissari ora andranno via – aggiunge – ma la questione con loro si trascina da due anni. Non andremo più via fino a quando non saranno firmati tutti gli accordi. Ci ritroviamo in una condizione – afferma – in cui le istituzioni dovrebbero essere al fianco delle famiglie con problemi di disabilità. Non vogliamo un atto di concessione, bensì di dovere. C’è un’ordinanza d’urgenza emanata da un giudice, un diritto che viene negato. In questo momento viviamo un doppio momento di pandemia, prima perché eravamo abbandonati, adesso ancora di più. Non cerchiamo un atto di pietà, buonismo o false pacche sulle spalle, chiediamo – conclude Villani – che vengano rispettate le leggi e che ci vengano concessi i diritti che sono dovuti per i nostri figli, affinché abbiano una vita dignitosa come per gli altri bambini”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»