Covid, Musumeci: “Riaperture graduali per evitare di fare come il gambero”

"Se il ministro Speranza restasse al suo posto non mi dispiacerebbe", dichiara il presidente della Regione Siciliana a margine di una conferenza stampa a Palermo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – “Se continuiamo a ‘difendere’ questo dato epidemiologico credo che fra marzo e aprile potremo avviarci lentamente a una condizione di normalità. Se il dato, invece, dovesse mutare, da Roma arriverebbero richieste di nuove misure restrittive”, Così il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, a margine di una conferenza stampa a Palermo. “Riapriamo lentamente, con la massima cautela e prudenza – ha aggiunto – per evitare di fare come il gambero”.

MUSUMECI: “CONTENTO SE SPERANZA RESTASSE AL SUO POSTO”

“Se il ministro Speranza restasse al suo posto non mi dispiacerebbe”. È l’auspicio del governatore siciliano Nello Musumeci, che a margine di una conferenza stampa a Palazzo d’Orleans ha parlato in questi termini del titolare del ministero della Salute. “La cosa non sorprenda se letta in chiave di geografia politica – ha spiegato Musumeci -. Chi mi conosce sa che sul piano istituzionale apprezzo la qualità del lavoro e la lealtà nel rapporto, non l’appartenenza. Con Speranza – ha concluso il governatore – abbiamo avuto sempre un ottimo rapporto, improntato a reciproche lealtà e collaborazione”.

REGIONE PRONTA ALL’ACQUISTO DEL VACCINO SE GOVERNO DÀ L’OK

Da parte della Regione Siciliana “non c’è difficoltà ad assumere l’impegno di acquistare i vaccini”, – precisa il governatore -. “Siamo tutti interessati ad accelerare il più possibile sulla immunizzazione della maggioranza dei siciliani – ha evidenziato Musumeci -, almeno per l’80%”. Il presidente della Regione Siciliana ha ricordato che la posizione espressa dal governatore del Veneto Luca Zaia “è stata espressa dalla Sicilia da sei giorni ma – ha precisato – siamo in attesa di capire se da parte del governo e dell’Agenzia del farmaco arriverà l’autorizzazione verso uno o all’altro vaccino”. Musumeci ha infine ricordato che le prenotazioni del vaccino, aperte da pochi giorni agli over 80, “vanno a gonfie vele”.

LEGGI ANCHE: Musumeci: “Oltre 20mila prenotazioni per vaccini agli over 80 in Sicilia”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»