Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Quirinale, Salvini: “Berlusconi candidato vero, centrodestra sia compatto”

salvini berlusconi
Così Matteo Salvini, intervistato sul palco di Atreju 2021
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Considero Berlusconi un candidato vero. Abbiamo tanti difetti, ma se diciamo una cosa la facciamo. Il centrodestra unito ha l’onore e il dovere di essere compatto nella scelta del prossimo presidente della Repubblica, che spero non abbia la tessera del Pd in casa. Deve essere comunque un politico”. Così Matteo Salvini, intervistato sul palco di Atreju 2021.

Entrerei nel governo Meloni– dice Salvini- così come credo che lei entrerebbe in un governo con la Lega che ha preso più voti. Più i giornalisti di sinistra ci vogliono far litigare e più ci vogliamo bene. Ci rimarrete male”.

“In Europa dobbiamo essere alternativi ai socialisti, sempre e comunque. Inseguirli non porta mai da nessuna parte. Il PPE si è dimenticato il centrodestra per inseguire le follie dei socialcomunisti. In Francia voterei Le Pen”, prosegue il leader della Lega.

“Proprio poco fa è stata depositata la richiesta di archiviazione nei confronti di Luca Morisi, aspetto le scuse dei giornalisti che hanno riempito di fango le pagine dei giornali per giorni. Hanno colpito un amico per colpire me e in questi casi mi incazzo come un bufalo. Prendetevela con me, e non con chi mi è vicino”, conclude Salvini.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»