Your monthly usage limit has been reached. Please upgrade your Subscription Plan.

Italia
°C

Tg Psicologia, edizione del 10 luglio 2020

A cura della redazione Welfare e Sanità
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

SIEP: SINDACI POSSONO EMETTERE ORDINANZE COATTIVE, NON TSO

“Si possono già emettere ordinanze guidate da un interesse prioritario di Sanità pubblica che hanno le stesse caratteristiche del Tso, ma sono rivolte alla prevenzione della diffusione di malattie infettive. Il Tso invece ha un carattere puramente psichiatrico e il fine di garantire il diritto della persona, con problemi di salute mentale, a essere curata”. Lo dichiara Fabrizio Starace, presidente Siep, in merito all’ipotesi avanzata dal presidente della Regione Veneto di introdurre il Tso per chi, una volta scoperto di essere positivo al Covid-19, non rispetti o non possa rispettare la quarantena e l’autoisolamento per preservare la collettività. “Fondamentale però- aggiunge Starace- è che prima la persona in questione sia informata e convinta al trasferimento in un albergo sanitario e alle cure. Solo in caso di rifiuto può partire l’ordinanza”.

CONSULTA ROMA: DISCUTIBILE REGIONE SU SILENZIO-ASSENSO ASL

“Siamo tutti nella tempesta ma non tutti nella stessa barca. Gli utenti fragili hanno subìto le maggiori conseguenze della pandemia e ora sono allo stremo. Molte famiglie nel Lazio si sono isolate, alcune hanno ritirato i ragazzi dai centri residenziali e gli operatori per prudenza non sono andati nelle case degli utenti”, per il rischio di contagio. Per questo “è discutibile e scarsamente tutelante per l’utenza il provvedimento della Regione Lazio che ufficializza la clausola del ‘silenzio assenso'” per la riapertura dei centri riabilitativi diurni. A dirlo è Umberto Gialloreti, presidente emerito della Consulta cittadina permanente per la disabilità di Roma.

OSTEOPATIA E DISTURBI SENSORIALI, 10 LUGLIO EVENTO IDO-MITE

“L’approccio osteopatico, con delle tecniche specifiche e varie, riequilibra i sistemi che possono essere in disfunzione. Ad esempio la pancia può influire sulle emozioni, sullo stato di coscienza e sulla relazionalità dell’individuo”. A dirlo è l’osteopata Roberto Pagliaro, direttore dell’Osteopathic College di Trieste, che il 10 luglio parteciperà al ‘Venerdì culturale’ della Fondazione Mite e dell’IdO sulla ‘Osteopatia: il corpo nei disturbi sensoriali dell’età evolutiva’.

ARRIVA GUIDA PRATICA PER COPPIE IN CRISI O IN SEPARAZIONE

“Un morto nel mezzo del salotto” che provi a nascondere sotto al tappeto. O “le mutande mentali”, quelle che si indossano imponendosi di fatto “una castrazione” di se stessi. Sono le immagini della crisi di coppia che Monica Nicola, psicoanalista, ha descritto con un linguaggio pieno di ironia nel suo libro ‘Separazioni’, Edizioni Magi: “Una guida pratica per uomini e donne in crisi e per la separazione” che non è necessariamente la fine di tutto, ma un inizio, solo però se si prova a non replicare gli stessi meccanismi.

IN EUROPA PROBLEMI PSICOLOGICI PER 1 ADOLESCENTE SU 4

“Rispetto a quattro anni fa è aumentata nei ragazzi dagli 11 ai 15 anni la prevalenza di disturbi associati alla salute psicologica: il 25% ha riferito nervosismo, irritabilità o difficoltà ad addormentarsi, e quasi uno su cinque ha affermato di sentirsi giù. Inoltre, le ragazze adolescenti più grandi sono particolarmente a rischio di scarso benessere mentale”. Lo dichiara in un’intervista pubblicata su ‘Pediatria’, la rivista ufficiale della Sip, Martin Weber, responsabile Oms Europa del programma ‘Salute e sviluppo dei bambini e degli adolescenti’, citando una indagine condotta su quasi 228 mila ragazzi di 45 Paesi.

:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»