Napoli, Oltremare annulla convention Salvini. Lui: “Comandano i centri sociali. Vengo lo stesso”

La Mostra Oltremare fa sapere di aver rescisso il contratto per la convention della Lega Nord: "Dobbiamo tutelare il patrimonio artistico"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “La mostra d’Oltremare rescinde il contratto stipulato con Gianluca Cantalamessa (di Noi con Salvini, ndr), organizzatore della convention in programma per domani, alla luce dei fatti emersi oggi che non erano previsti”. Così in conferenza stampa Giuseppe Oliviero, consigliere delegato di Mostra d’Oltremare. “Abbiamo preferito – spiega- rinunciare agli 11.000 euro del fitto piuttosto che pagare 300.000 euro di danni. Abbiamo attività in concomitanza e dobbiamo tutelare anche il patrimonio della Mostra”.

SALVINI: PAZZESCO, A NAPOLI COMANDANO I CENTRI SOCIALI

“Pazzesco. A Napoli non comanda lo Stato, ma i centri sociali. Vogliono impedirmi di fare un incontro pubblico, con migliaia di persone già prenotate, costringendo la Fiera a disdire il contratto. Il problema di Napoli sono i Leghisti, non clandestini e camorristi? Sindaco, questore, prefetto e governo, non dite niente? Intellettuali, buonisti, democratici e pacifisti, non dite niente?”. Lo scrive su facebook Matteo Salvini.

SALVINI: IO VADO, MINNITI DEVE INTERVENIRE

“Hanno annullato il comizio di domani a Napoli. Abbiamo firmato un contratto da 5-6 mila euro con la fiera di Napoli. C’è stato un comunicato del portavoce dei centri sociali De Vito che la fiera rescinde il contratto con me perchè non ci sono le condizioni. Incredibile. Napoli è nelle mani dei centri sociali, della camorra. Io ci vado lo stesso, non siamo a Cuba o in Unione Sovietica”. Lo dice Matteo Salvini, leader della Lega Nord, a La Zanzara su Radio 24 annunciando l’annullamento del comizio di domani nel capoluogo campano. “Napoli- dice Salvini- è nelle mani dei centri sociali, della camorra, dell’illegalità. Questi dei centri sociali hanno detto che non sono contenti e continueremo a presidiare la fiera nel caso Salvini ci ripensasse. Ma io ripeto ci vado lo stesso, se non mi fanno parlare dentro parlerò fuori, per rispetto dei 3.000 napoletani che hanno già mandato la loro prenotazione”.

Ti conviene questa caciara? “No, devo incontrare genitori di bambini autistici e a me conviene? Mai capitata in 25 anni di storia che i centri sociali decidano. In prefettura l’hanno saputo dai centri sociali, siamo una repubblica fondata sui centri sociali. Siamo in Italia o siamo su Marte?”. “Accadesse ad un esponente del Pd o 5Stelle- aggiunge Salvini- sarei il primo a dire non esiste. Io vado lo stesso a Napoli. Dov’è il prefetto, il ministro, le istituzioni? Minniti deve intervenire. Non mi è mai accaduto, neanche al Sud”.

LEGGI ANCHE:

Napoli, attivisti occupano sala dove domani parla Salvini: “Non ce ne andremo”/VIDEO

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»