Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

In Calabria la Ciclopista dei Parchi, è la più lunga d’Italia

La Ciclopista si sviluppa per 545 Km di cui 222 all’interno delle aree protette ed i rimanenti 323 di raccordo fra i Parchi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

REGGIO CALABRIA – La Regione Calabria ha approvato il progetto che realizzerà sul proprio territorio la ‘Ciclopista dei parchi della Calabria’.

ciclopista parchi calabriaIl progetto, che rende disponibili 10 milioni di euro del POR 2014 – 2020, rientra in un’articolata strategia di valorizzazione delle aree protette calabresi.

Un grande cantiere verde che ha avuto avvio a fine 2016 con l’approvazione di uno specifico Piano d’azione e che vede protagonisti gli Enti gestori dei Parchi e delle riserve naturali regionali.

Si tratta di un progetto di infrastrutturazione della rete sentieristica calabrese con la promozione, tra l’altro, del Sentiero Calabria ed infine con la realizzazione della più estesa pista ciclabile d’Italia: la ciclopista dei parchi.

L’itinerario condiviso con il progetto approvato collega il Parco del Pollino con il Parco d’Aspromonte, attraversando i parchi della Sila e delle Serre.

Un percorso di grande valenza naturalistica che coniuga ed integra il pregio paesaggistico con la valenza storico-culturale dei borghi che attraversa.

La ciclopista dei parchi si sviluppa per 545 Km di cui 222 all’interno delle aree protette ed i rimanenti 323 di raccordo fra i Parchi. Entro fine anno, comunica la giunta regionale, saranno trasferite le risorse ai soggetti attuatori al fine di consentire l’avvio dei lavori che dovranno essere conclusi, nel rispetto di un cronoprogramma già fissato e condiviso in tutte le fasi, entro la fine del 2019.

LEGGI ANCHE

Cammini d’Italia, la Calabria sul podio del Sud con due itinerari

Stop alle moto sui sentieri: ci si va solo a piedi, in mountain bike o a cavallo

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»