Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Covid, Calderoli: “Campania gialla? Napoli abbandonata nell’emergenza”

Il vicepresidente del Senato lancia l'allarme dopo le immagini dei pazienti attaccati all'ossigeno a Napoli nelle loro auto all'esterno dell'ospedale Cotugno
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Il Governo ha perso la bussola e rischia veramente di fare danni enormi alla salute dei cittadini. Il caso Calabria, senza un piano anti Covid a novembre inoltrato, è sotto gli occhi di tutti. E sono sotto gli occhi di tutti le immagini che arrivano da Napoli, definita zona gialla non a rischio dal Governo, dove i tg mostrano la sera scene preoccupanti con pazienti curati con l’ossigeno nella propria auto nei parcheggi esterni degli ospedali. Da Napoli arrivano allarmi continui degli amministratori locali eppure il Governo li ignora“. Lo dichiara il senatore Roberto Calderoli, vice presidente del Senato.

“È ancora più grave poi che il professor Ricciardi, consigliere del ministro della Salute, nelle interviste dica di essere convinto che Napoli andasse chiusa: ma perché lo dice nelle interviste ma non al suo ministro? Se Riccardi lo ha detto e il ministro Speranza non lo ha ascoltato dovrebbe dimettersi per dignità, non essendo ascoltato. Se non lo ha detto al ministro allora si tratta di una gravissima omissione perché Napoli è rimasta aperta. Prima la Calabria, ora Napoli, questo Governo sta scherzando con il fuoco di una pandemia, rischiando una tragedia sanitaria”.

ORLANDO: FARE DI TUTTO PER EVITARE STRAGE ANNUNCIATA

“Occorre fare tutto per evitare che a Palermo e in Sicilia ci sia una strage annunciata”. Lo scrive il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, sulla sua pagina Facebook, postando un video che mostra le immagini provenienti dalla Medicina interna dell’ospedale ‘Civico’, trasformato in reparto Covid. “Un video duro ma preciso, che racconta senza giri di parole cosa sta succedendo negli ospedali palermitani – spiega Orlando -. Un monito a non sottovalutare la gravità della situazione”.

Il video postato da Orlando:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»