Tg Lazio, edizione dell’8 giugno 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

OLTRE 10MILA VACCINI FATTI IN FARMACIE LAZIO IN UNA SETTIMANA

Sono stati più di 10mila i vaccini monodose Johnson and Johnson eseguiti nelle farmacie del Lazio dopo una settimana dall’avvio delle somministrazioni. “Oltre 5mila a Roma e altrettanto nelle altre province del Lazio, fra cui spicca Frosinone con 1.379 somministrazioni”, ha spiegato l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato. “E’ un vero successo che rafforza strutturalmente la rete territoriale- ha aggiunto D’Amato- Per l’intero mese di giugno sono previste oltre 62mila vaccini J&J destinati alla rete della farmacie”.

BOMBA D’ACQUA SU ROMA, STRADE ALLAGATE E CHIAMATE A VIGILI FUOCO

Una bomba d’acqua si è abbattuta nella tarda mattinata su Roma, colpendo soprattutto la zone a nord della città, come Corso Francia, Prati e Nomentano. Decine di chiamate di soccorso per il maltempo sono giunte ai Vigili del fuoco fin dalle 12.30. Allagate diverse strade, attività commerciali e anche un asilo nel quartiere di Ponte Milvio, dove circa 40 bambini e 6 adulti sono rimasti bloccati. Limitazioni del servizio di trasporto per la linea 3 e la linea 8 del tram.

FONDATRICE ‘TORPIÙBELLA’ AGGREDITA E MINACCIATA DA CLAN MOCCIA

Tiziana Ronzio, fondatrice dell’associazione “TorpiùBella” e di recente nominata Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, ha denunciato di avere subito un aggressione e delle minacce nel cuore del quartiere Tor Bella Monaca da alcuni esponenti del clan Moccia. A scatenare il tutto una discussione animata tra il figlio 25enne della donna e un automobilista per un parcheggio. A quel punto sarebbero intervenuti prima Giuseppe Moccia e poi la madre che avrebbero iniziato a insultare e minacciare Tiziana Ronzio, poi refertata in ospedale per alcuni graffi sul collo. Moccia è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e minacce.

OSTIA ANTICA, SCOPERTE COLONNE MARMO SUL LETTO DEL TEVERE

Tre grandi fusti di colonne in marmo di oltre un metro di diametro e due metri e mezzo di lunghezza sono state scoperte nel letto e sull’argine del Tevere, alla profondità di 5 metri, nel corso di una campagna di immersioni condotta nell’ambito del nuovo servizio di tutela archeologica subacquea del Parco archeologico di Ostia antica. Le operazioni, partite dalla foce del fiume e risalendo il corso della Fossa Traiana e il canale di Fiumicino, sono state condotte dal Nucleo Carabinieri Subacquei di Roma, con la partecipazione dell’archeologa Alessandra Ghelli, neo responsabile del servizio tutela del patrimonio subacqueo.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»