Napoli, alla fondazione Polis distrutto pannello dedicato alle vittime della criminalità

fondazione polis
"Non possiamo tacere il nostro sdegno e il nostro dolore", si legge in una nota della fondazione che rappresenta lo strumento operativo della Regione Campania per il sostegno alle vittime innocenti della criminalità e i beni confiscati
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “Stamattina, nel recarci a lavoro presso i nostri uffici, siamo stati accolti da una bruttissima sorpresa: uno dei nostri pannelli, raffigurante la Sala della Memoria dedicata alle vittime innocenti della criminalità, è stato distrutto”. Così in un post la fondazione Polis, strumento operativo della Regione Campania per il sostegno alle vittime innocenti della criminalità e i beni confiscati.
“Sentiamo l’esigenza di condannare quanto accaduto, che offende – si legge – il valore del sacrificio di tutti gli innocenti colpiti dalla violenza criminale. Noi non possiamo tacere e denunciamo tutto il nostro sdegno e il nostro dolore”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»