Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

VIDEO | Covid, De Luca: “Contrario a linea di governo, manda Italia al manicomio”

de luca
"C'è da prevedere che un picco di contagio lo avremo a fine gennaio visto il rilassamento che c'è stato tra Natale e Capodanno"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “Sono nettamente contrario alla linea che sta seguendo il governo”. Lo dice il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca a margine di un sopralluogo all’ospedale del mare di Napoli dove oggi si è aperta una voragine nel parcheggio della struttura. De Luca, parlando della strategia del governo in relazione alle nuove misure per contenere la diffusione del virus, auspica che ci sia “una sola zona per tutta l’Italia, tranne le zone rosse nelle Regioni che hanno un tasso di contagio altissimo. La linea delle mezze misure – osserva – serve a prolungare all’infinito l’epidemia e mandare al manicomio l’Italia, i cittadini e gli operatori commerciali. Una linea unitaria per l’Italia e scelte semplici, chiare ed applicabili. Altrimenti, con le mezze misure allunghiamo i tempi dell’epidemia e mandiamo al manicomio il Paese intero”.

 DE LUCA: “AVREMO PICCO CONTAGI A FINE GENNAIO

“C’è da prevedere che un picco di contagio lo avremo a fine gennaio”. Lo ha detto il governatore della Campania Vincenzo De Luca a margine di un sopralluogo all’ospedale del mare di Napoli. De Luca ha chiesto al governo “una verifica del dato epidemiologico a fine gennaio prima di prendere decisioni per le attività commerciali, la mobilita’ e la scuola. È evidente – ha aggiunto – che c’è stato un rilassamento tra Natale e Capodanno. Occorre verificare le ricadute di quel periodo festivo, e’ inutile prendere oggi mezze misure”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»