In Spagna Sanchez ottiene la fiducia, nasce il governo Psoe-Podemos

Il nuovo governo è il primo di coalizione in Spagna dal ritorno alla democrazia nel 1978, tre anni dopo la morte del dittatore Francisco Franco
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Pedro Sanchez è stato eletto presidente del governo della Spagna con 167 voti a favore, 165 contrari e 18 astensioni. Il leader del Psoe ha raggiunto il suo obiettivo nel secondo voto, dopo che domenica non aveva raggiunto la maggioranza assoluta necessaria. Il candidato socialista ha ottenuto la presidenza grazie al sostegno del suo partito e di Podemos, con i quali formerà un governo di coalizione, nonché dei deputati di Pnv, Mas País, Compromís, Nueva Canarias, Teruel Existe e Bng. Il nuovo governo è il primo di coalizione in Spagna dal ritorno alla democrazia nel 1978, tre anni dopo la morte del dittatore Francisco Franco.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»