Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Largo ai giovani poeti, ecco i 10 finalisti di Pordenonelegge

Cescon: "I loro esordi sono ambiziosi, voci attraversate da incrinature, sussulti e moti levigati"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

TRIESTE – Pordenonelegge annuncia i nomi dei “Poeti di vent’anni”: 10 voci giovani che si contenderanno l’edizione 2021, per quanto riguarda il Premio Poesia. Sono tutti autori di un libro edito nel 2020 e sono nati fra l’1 gennaio 1991 e il 31 dicembre 2000. A contendersi il riconoscimento saranno Giuseppe Andrea Liberti con “Pietrarsa”, Gerardo Masuccio con “Fin qui visse un uomo”, Lorenzo Mele con “Casa mia non ha le ringhiere”, Dimitri Milleri con “Sistemi”, Elisa Nanini con “Cosa resta dei vetri”, Francesco Ottonello con “Isola aperta”, Giorgio Papitto con “Una Bestia Che Tace”, Silvia Righi con “Demi-monde”, Riccardo Socci con “Lo stato della materia” e Gregorio Tenti con “Corpi sommi”.

Per Roberto Cescon, coordinatore della giuria, i ragazzi sono “espressione della poesia italiana più giovane, ma non per questo più acerba. I loro esordi sono ambiziosi, voci attraversate da incrinature, sussulti e moti levigati. I loro versi denotano interesse per la natura sovrastante, elemento di non poca attualità, o per il drammatico comprendere la condizione della nostra specie. Ma anche una ricerca verso nuove forme stilistiche, l’attenzione al quotidiano dei luoghi e degli spazi, la capacità di indagare con spiazzante ironia o inoltrandosi nel diverso”. Il 31 luglio sarà annunciata la terna finalista e nel corso di Pordenonelegge 2021, dal 15 al 19 settembre, è prevista la proclamazione e premiazione del vincitore.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»