hamburger menu

Il canto lirico italiano è patrimonio immateriale dell’Unesco

Il ministro della cultura Sangiuliano: "Eccellenza mondiale, una proiezione dell'immaginario positivo italiano"

Pubblicato:06-12-2023 14:51
Ultimo aggiornamento:06-12-2023 14:52
Canale: Cultura
Autore:
lirica unesco
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – Il canto lirico italiano è ufficialmente iscritto nella lista del patrimonio immateriale mondiale dell’Unesco. L’annuncio è arrivato in diretta dal Botwsana, dove è in corso la riunione del Comitato Unesco che ha deciso l’iscrizione dell’arte del canto lirico italiano nel Patrimonio immateriale. Ad assistere alla diretta trasmessa dal ministero della Cultura, il sottosegretario alla Cultura, Gianmarco Mazzi. “Sono felice”, ha detto dopo un applauso scoppiato nella sala del Mic.

LEGGI ANCHE: Per l’Unesco Venezia non è un sito in pericolo. Sangiuliano: “Vittoria dell’Italia”

SANGIULIANO: CANTO LIRICO ITALIANO ECCELLENZA MONDIALE UNESCO

“Dopo un lungo e articolato lavoro una grande eccellenza della nostra nazione ottiene un altro riconoscimento dell’Unesco. Si tratta di una consacrazione ufficiale di quello che già sapevamo: il canto lirico italiano è una eccellenza mondiale, una proiezione dell’immaginario positivo italiano per cui stiamo lavorando su più fronti. Ringrazio il sottosegretario Mazzi per l’impegno profuso nel concludere positivamente questa candidatura. Questa bella notizia si associa alla firma del rinnovo del contratto delle Fondazioni lirico sinfoniche che da 20 anni non veniva rinnovato“. Così il ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, alla notizia dell’iscrizione del canto lirico italiano nella lista del patrimonio Unesco.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2023-12-06T14:52:56+01:00