fbpx

Tg Lazio, edizione del 6 giugno 2019

PORTANTINO PICCHIATO A UMBERTO I, FERMATO UN NIGERIANO

Un 41enne nigeriano, in attesa di essere rimpatriato, ha massacrato di botte senza alcun motivo un portantino nella sala d’attesa del Policlinico Umberto I di Roma. Il pestaggio è stato immortalato dalle telecamere di sorveglianza e pubblicato su Twitter dalla leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. Nel video si vede il portantino che viene colpito prima con un pugno e poi, finito a terra, inseguito e colpito dall’aggressore fino all’intervento di un paio di medici. Il nigeriano è poi scappato, ma i Carabinieri lo hanno bloccato all’ospedale Santo Spirito dove era stato portato per un Tso.

NASCONDEVANO IN CASA FUCILI E BALESTRE: ARRESTATI PADRE E FIGLIA

Un padre di 70 anni, e la figlia di 28, sono stati arrestati dai Carabinieri con le accuse di detenzione di armi e spaccio di sostanze stupefacenti. Durante una perquisizione nella loro abitazione, i militari hanno trovato tre pistole con matricole abrase, un fucile antico perfettamente funzionante, 103 proiettili, 9 cartucce calibro 20, un machete, 8 coltelli oltre a 370 grammi di marijuana e 200 grammi di hashish. Il 70enne è stato portato nel carcere di Velletri mentre la figlia è stata trasferita a Rebibbia.

AI MUSEI CAPITOLINI MOSTRA SU OPERE RITROVATE DAI CARABINIERI

Si chiama ‘L’arte ritrovata’ la mostra che si aprirà domani ai Musei Capitolini. In esposizione circa trenta opere finite nelle mani dei trafficanti d’arte e recuperate dai Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale che festeggiano i loro 50 anni di attività. Si potranno ammirare opere di Guercino, di Ludovico Carracci, del Garofalo. “Tra le opere in mostra ci sono anche sculture antiche, frammenti, affreschi pompeiani”, ha spiegato il direttore del Museo nazionale romano, Daniela Porro, che insieme all’archeologo Alessandro Mandolesi ha curato la mostra aperta fino al 26 gennaio 2020.

SIMONE INZAGHI RINNOVA CON LA LAZIO FINO AL 2021

Simone Inzaghi sarà l’allenatore della Lazio fino al 2021. L’ufficialità è arrivata oggi, anche se l’accordo risale a qualche giorno fa. In una nota la società biancoceleste ha comunicato di aver rinnovato e prolungato il contratto di Inzaghi fino al 30 giugno 2021. Adesso gli obiettivi saranno tutti di mercato, visto che l’allenatore più volte ha chiesto alla società una squadra ancora più competitiva per raggiungere il traguardo della Champions League.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

6 Giugno 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»