VIDEO | Regionali Campania, Marciano: “Il ‘mai con il Pd’ dei Cinquestelle è irresponsabile e contraddittorio”

Lo dichiara alla Dire il consigliere regionale del Pd in Campania sulla scelta degli attivisti pentastellati di esprimersi contro un'intesa M5s-Pd alle prossime elezioni regionali
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “La base  Cinquestelle si è espressa al Ramada e mi sembra contraria non solo al sostegno a De Luca, ho capito che si spingono oltre e dicono: “Mai con il Pd”. Lo trovo irresponsabile e contraddittorio rispetto alla scelta fatta con noi qualche mese fa di dare vita al governo Conte bis”. Lo spiega, in un’intervista alla Dire, il consigliere regionale del Partito democratico in Campania Antonio Marciano, intervenuto sulla scelta degli attivisti pentastellati di esprimersi contro un’intesa M5s-Pd alle prossime elezioni regionali.

I Cinquestelle devono decidere da che parte stare – insiste Marciano -. Se a Roma sono impegnati in una esperienza di governo con il Pd e le forze di sinistra per arginare le destre e dare un buon governo a questo Paese, devono decidere che cosa vogliono fare anche nei governi delle Regioni, che sono una parte importante dell’architettura politica italiana. A loro la scelta, da parte nostra è inutile continuare con gli appelli, ne abbiamo fatti tanti e sono appelli alla responsabilità”. “Capisco che nel Movimento è in atto anche una discussione sulla futura leadership – continua ancora il consigliere regionale dem – e noi rispettiamo questo confronto e questo travaglio. Ci aspettiamo, però, che porti anche a gesti di responsabilità: la loro non scelta, soprattutto alla luce dei risultati in Emilia Romagna e Calabria, mette le forze di governo in una condizione di fragilità nei confronti di Salvini e delle forze sovraniste”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

6 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»