Coronavirus, negativa la cameriera di Verona. Restano gravi i coniugi cinesi allo Spallanzani

Sono ancora in terapia intensiva i coniugi cinesi risultati affetti da coronavirus mentre giravano l'Italia per un viaggio turistico
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

VENEZIA – Aveva la febbre ma non si tratta di coronavirus: la cameriera che a Verona aveva fatto le pulizie nella stanza occupata dai due cinesi )che si sono poi ammalati e sono in cura allo Spallanzani) è risultata negativa al test per il coronavirus. Gli esami effettuati sono infatti negativi.

La donna, dipendente di una cooperariva, era stata ricoverata nel momento in cui le è salita la febbre, ma non è affetta da Coronavirus. Lo comunica la direzione prevenzione della Regione Veneto, che ha ricevuto l’esito delle indagini effettuate dal laboratorio di riferimento regionale dell’Azienda ospedaliera di Padova. La donna non sarà quindi ricoverata allo Spallanzani di Roma, in quanto la procedura prevede che vi siano inviati solo i casi positivi e non quelli sospetti.

STABILI (E GRAVI) LE CONDIZIONI DEI CONIUGI ALLO SPALLANZANI

Sono stazionarie le condizioni cliniche dei due coniugi cinesi provenienti dalla città di Wuhan positivi al test del nuovo Coronavirus e attualmente ricoverati nella terapia intensiva dello Spallanzani di Roma. È quanto si apprende dall’ultimo bollettino medico diffuso dall’Istituto nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma. “I parametri emodinamici sono stabili- si legge sul bollettino- prosegue il supporto respiratorio e il monitoraggio continuo dei parametri clinici e di laboratorio. La prognosi resta riservata“.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, a Roma controlli con termoscanner in aeroporto

TEST IN CORSO SU 4 PAZIENTI SINTOMATICI

Presso lo Spallanzani di Roma sono ricoverati al momento 6 pazienti sintomatici, compresi i due in terapia intensiva, provenienti da zone della Cina interessate dall’epidemia. Sui 4 pazienti sintomatici sono in corso i test per la ricerca del nuovo Coronavirus, fa sapere sempre il nosocomio capitolino.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, le risposte degli esperti dell’Iss ai dubbi più frequenti

DIMESSI 27 PAZIENTI DOPO ESITO NEGATIVO TEST

Sono stati dimessi dallo Spallanzani di Roma i 27 pazienti dopo il risultato negativo del test per la ricerca del nuovo Coronavirus. È quanto si apprende dall’ultimo bollettino medico diffuso dal nosocomio capitolino. “Per quanto riguarda le 20 persone- si legge nella nota- che non presentano alcun sintomo e che hanno avuto contatto con la coppia cinese positiva all’infezione da nuovo Coronavirus, continuano ad essere osservate presso l’Istituto. Sono tutte in buone condizioni generali e la loro salute non desta preoccupazioni”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

5 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»