Congresso Pd, Merola sta con Zingaretti. E su Fico: “Normale che nostro popolo lo applauda”

Il sindaco di Bologna annuncia la costituzione del comitato cittadino per Zingaretti e commenta gli applausi per Fico alla festa dell'Unità
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Virginio Merola sarà il presidente del comitato bolognese per la candidatura di Nicola Zingaretti alla segreteria del Pd. E’ lo stesso sindaco ad annunciarlo oggi: “A Bologna stiamo costruendo il comitato per Zingaretti e raccogliendo adesioni. Appena saremo pronti ve lo diremo”, dice il primo cittadino.

Leggi anche: Pd, da ‘Noi siamo il Pd’ cartolina anti-Zingaretti. La replica: “Schifezze”

Dopo aver auspicato un impegno completo di Stefano Bonaccini per l’eventuale secondo mandato in Regione Emilia-Romagna (si rivota tra un anno), Merola usa parole di diplomazia verso il fronte renziano, orientato ad una scelta differente.

“Io- commenta Merola le parole di ieri del senatore dem- penso che abbiamo bisogno del contributo di tutti, quindi mi auguro che Renzi dia il suo contributo. Non c’è una discussione contro nessuno. Mi aspetto un contributo per una soluzione che guardi in avanti. Se fa bene a non ricandidarsi? Credo prenda atto della realtà”.
Ma a fare accendere le prime spie è se mai il clima in casa dem alla vigilia di un congresso senza certezze. “La cosa che va assolutamente evitata- scandisce allora Merola- è quella di una contrapposizione di vecchio tipo. Nessuno di noi pensa di ricostruire i Ds o a fare l’unità contro qualcuno, queste sono vecchie storie. L’unico modo per non andare indietro è andare avanti e mi pare che la proposta di Zingaretti sia inclusiva e chieda il contributo di tutti”.

Il sindaco, protagonista venerdì scorso della tradizionale intervista alla festa dell’Unità provinciale, promuove poi l’edizione in corso, per la prima volta ospitata in Fiera. “A me è sembrata una buona idea, prima di criticare bisogna imparare a montarle le feste. C’è bisogno di una soluzione più moderna e questo è sicuramente un passo avanti“.

GOVERNO. MEROLA IN PIAZZA IL 29: MA NORMALI APPLAUSI A FICO

Se Roberto Fico prende applausi alla festa dell’Unità nazionale di Ravenna Virginio Merola non si sorprende affatto: è l’effetto anti-Salvini. “Fico è uno che sta prendendo le distanze da Salvini, è normale che il nostro popolo lo apprezzi, non ci ricamerei sopra più di tanto”, chiosa il sindaco di Bologna, esponente Pd, interpellato sugli applausi al presidente della Camera.

“Non la trovo una sconvolgente novità- dice ancora Merola- il 29 ci sarà una manifestazione contro questo Governo, io ci andrò e invito tutti ad andarci. Bisogna prendere posizione perchè è sotto attacco la democrazia nel nostro paese e in Europa”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»