Blutec, sindaca Termini Imerese: “Non cali il silenzio sull’ex Fiat”

protesta lavoratori blutec
Il 16 maggio il Mise dovrà decidere sul Piano industriale e siamo fortemente preoccupati perché in caso di parere negativo questo significherebbe il licenziamento di oltre 635 lavoratori
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – “Oggi è necessario più che mai che non cali il silenzio sullo stabilimento Blutec di Termini Imerese”. Lo ha affermato alla Dire la sindaca di Termini Imerese, Maria Terranova, che sta manifestando a Palermo insieme con un gruppo di ex operai Blutec davanti alla presidenza della Regione. “Siamo arrivati a capolinea – ha spiegato -. Il 16 maggio il Mise dovrà decidere sul Piano industriale e siamo fortemente preoccupati perché in caso di parere negativo questo significherebbe il licenziamento per 635 lavoratori dell’ex Fiat e altri 300 dell’indotto. Significherebbe la fine di un territorio e di ogni possibilità di reindustrializzazione del sito”. Terranova ha poi aggiunto: “Il nostro è un territorio che è stato truffato da gente che è venuta, ha preso i soldi e ha lasciato la famiglie e lavoratori nella disperazione. La gente chiede lavoro e sviluppo del territorio”.

SINDACO VENTIMIGLIA SICILIA: “LAVORATORI DIMENTICATI”

Questa manifestazione assume i contorni di un faro: per troppo tempo i lavoratori Blutec sono stati dimenticati dalla centralità del dibattito politico e istituzionale. Vogliamo accendere i riflettori e dare attenzione e sensibilità a un tema che sembra essere stato dimenticato dall’agenda del governo nazionale”. Lo ha dichiarato alla Dire il sindaco di Ventimiglia di Sicilia, Antonio Rini.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»