Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Le iniziative del consiglio nazionale architetti ad Arkeda

arkeda architetti
L'ottava edizione del salone dell'architettura, edilizia, design e arredo è in programma fino a domenica alla Mostra d'Oltremare di Napoli
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – Testimoniare l’impegno degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori italiani nella costruzione di un percorso di crescita più inclusiva e sostenibile attraverso azioni concrete, presupposti espressi anche dalla comunità europea con il New European Bauhaus e che hanno guidato negli ultimi mesi gli eventi del Consiglio nazionale degli Architetti, Ppc. Tra questi il “Laboratorio Cultura” e i premi “Architetto Italiano” e “Giovane Talento dell’Architettura italiana“. È questo il filo conduttore della partecipazione del Consiglio nazionale all’ottava edizione di Arkeda, salone dell’architettura, edilizia, design e arredo in programma fino a domenica alla Mostra d’Oltremare di Napoli.

Il presidente degli architetti italiani, Francesco Miceli e le consigliere nazionali Alessandra Ferrari, responsabile dipartimento Cultura e Silvia Pelonara, responsabile dipartimento Iunior, Giovani e Accesso alla Professione, illustreranno le finalità della presenza del Consiglio nazionale alla Mostra.

Promuovere, diffondere e testimoniare l’Architettura” è il tema dell’incontro che si terrà nel padiglione 5 del Cnappc, previsto per oggi a partire dalle 13:30 e che verterà sulla necessità di realizzare, anche attraverso l’architettura, un mondo più attento all’uomo, ai suoi ritmi alle modalità di rapportarsi con gli altri ed attento all’ambiente.

Sarà approfondito, da parte del presidente Miceli, il tema della legge per l’Architettura, quello dell’importanza dei Premi “Architetto italiano” e “Giovane Talento dell’Architettura italiana” per la promozione della qualità dell’architettura sarà, invece, affrontato da Alessandra Ferrari e Silvia Pelonara. L’incontro sarà chiuso dall’architetto Franco Tagliabue Volontè, che è stato recentemente insignito del premio “Architetto italiano 2021”. Sarà posta l’attenzione sulle esperienze dei professionisti più giovani anche attraverso il racconto di Margherita Manfra dello studio “Orizzontale”, vincitore del premio Giovane talento dell’Architettura 2018, e parte di un collettivo. Questo tema e quello delle nuove modalità di aggregazione professionale sarà affrontato dal consigliere Massimo Giuntoli, responsabile dipartimento Lavoro. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»