Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Sondaggio Dire-Tecnè: Lega in calo, ma resta primo partito. Cresce la fiducia nel governo

E' quanto emerge dal sondaggio di Monitor Italia, nato dalla collaborazione tra Agenzia Dire e Istituto Tecne'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print


sondaggi monitor italia

ROMA – La Lega resta il primo partito in Italia, ma perde ancora consenso scendendo al 24,1% rispetto al 24,4% (-0,3%) riscontrato nella rilevazione del 18 luglio. Salgono Pd e Fdi, rispettivamente secondo e terzo partito al 20,4% (+0,2) e al 16,7% (+0,4). Balzo di Italia viva che con un +0,8% arriva al 3,5%. E’ quanto emerge dal sondaggio di Monitor Italia, nato dalla collaborazione tra Agenzia Dire e Istituto Tecne’, con interviste effettuate l’1 e 2 ottobre su un campione di 1000 casi rappresentativi della popolazione.

In calo anche M5s al 15,5% (-0,3%), Forza Italia all’8% (-0,4%), Azione al 2,4% (-0,1%), +Europa all’1,9% (-0,1%), Verdi all’1,5% (-0,1%). Guadagna invece lo 0,1% La Sinistra che si attesta al 3,2%.


sondaggi monitor italia

A ottobre la fiducia nel governo cresce e arriva al 34,5% rispetto al 30,6% di luglio. E’ quanto emerge dal sondaggio di Monitor Italia, nato dalla collaborazione tra Agenzia Dire e Istituto Tecne’, con interviste effettuate l’1 e 2 ottobre su un campione di 1000 casi rappresentativi della popolazione.

Non ha fiducia il 60,9% delle persone interpellate mentre il 18 luglio erano il 64,2%. Senza opinione il 4,6%.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»