Il Lazio firma ordinanza: “Mascherina obbligatoria anche all’aperto”

nicola zingaretti
Dall'obbligo sono eslcusi i bambini fino ai 6 anni e le persone che fanno attività motoria. Zingaretti chiede al prefetto di predisporre controlli
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Mascherine obbligatorie anche all’aperto nel Lazio. E’ quanto prevede un’ordinanza regionale annunciata oggi dall’assessore alla Sanità, Alessio D’Amato, nel corso di una conferenza stampa congiunta con il presidente della Regione, Nicola Zingaretti.

LEGGI ANCHE: A Bologna scatta l’obbligo di mascherina nel weekend

L’obbligo dell’uso delle mascherine all’aperto non varrà “per i bambini dai sei mesi ai sei anni, per chi fa attività motoria o per coloro che hanno patologie che rendono impossibile averla”, ha detto Zingaretti, illustrando l’ordinanza.

Zingaretti ha invitato tutti “a seguire le regole perchè queste hanno un senso se vengono osservate con spirito di responsabilità. Ieri ho informato il prefetto di Roma, Matteo Piantedosi, e gli altri prefetti del Lazio. Le prefetture stanno predisponendo le forme di controllo del rispetto dell’ordinanza ma non aspettiamo le multe, perché parliamo della vita e del senso di responsabilità delle persone. Sono sicuro che così come accaduto durante il lockdown, gli italiani saranno i migliori del mondo nell’osservare delle regole che ci servono a vivere meglio”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»