Minacce al sindaco e alla segretaria comunale di Oncino, interviene l’Unscp: “Caso inquietante”

Hanno ricevuto in Municipio una busta con un proiettile all'interno. La Procura della Repubblica di Cuneo ha aperto un'inchiesta
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Inquietudine e preoccupazione”. Avviso Pubblico e l’Unione Nazionale Segretari Comunali e Provinciali accolgono con questi termini la notizia delle minacce nei confronti del sindaco di Oncino (Cuneo), Alfredo Fantone, e della segretaria comunale, Sonia Zeroli, che hanno ricevuto in Municipio una busta con un proiettile all’interno, su cui la Procura della Repubblica di Cuneo ha aperto un’inchiesta.

L’associazione e l’UNSCP manifestano “la propria vicinanza e solidarietà a Fantone e Zeroli, condannando il vile tentativo di intimidazione di cui sono stati vittime”. “Nella certezza che continueranno a svolgere il loro lavoro con la medesima professionalità, attenzione e coraggio, auspichiamo che gli autori di questo gesto vigliacco possano essere prontamente individuati”, ha dichiarato il coordinatore regionale di Avviso Pubblico, Diego Sarno, consigliere regionale del Piemonte. “Nel sostenere Alfredo Fantone e Sonia Zeroli e tutti coloro che giornalmente si oppongono alla criminalità organizzata e alla penetrazione delle mafie e del malaffare nella Pubblica amministrazione- sottolinea Sarno- chiediamo alle autorità competenti di intervenire tempestivamente, nelle forme ritenute più opportune, per garantire la loro massima sicurezza”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

2 Ottobre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»