VIDEO | Unscp alla ricerca delle proprie radici: tre giorni di ricerche su Giacobelli

Saranno perlustrati alcuni luoghi in cui operò Giacomo Giacobelli, il padre fondatore, 70 anni fa, dell'Unione nazionale dei segretari comunali e provinciali
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BARI – L’Unione nazionale Segretari alla ricerca delle proprie radici. Una delegazione dell’Unscp guidata dal vicesegretario nazionale vicario Antonio Le Donne, con una rappresentanza dell’Unione Puglia formata dal segretario regionale Davide Cuna e dalle componenti della segreteria regionale Antonella Fiore e Antonella Tampoia, lavorerà insieme al segretario generale di Martina Franca, Lucia D’Arcangelo, in Puglia il 18, 19 e 20 luglio. Saranno perlustrati alcuni luoghi in cui operò Giacomo Giacobelli, il padre fondatore, 70 anni fa, dell’Unione nazionale dei segretari comunali e provinciali. Giacobelli, anzi il professore Giacobelli come lo appellavano, fu la più eminente figura di studioso e operatore nelle nuove Autonomie locali rinate all’indomani della riconquista della democrazia dopo la Seconda guerra mondiale.

Nacque a Martina Franca il 13 ottobre 1901 e morì a Bari il 14 luglio 1982. Lavorò a Martina, a Mola e a Sarno, prima di diventare segretario generale di Milano e poi di Bari dal 1946 fino alla pensione avvenuta nel 1966. Fu l’ideatore del Movimento dell’Unione dei segretari nel 1949, che poi diventò sindacato vero e proprio nel primo congresso fondativo che si celebrò a Roma il 12 e 13 marzo 1950. Rigoroso assertore della assoluta peculiarità della funzione segretariale nel panorama della Pubblica amministrazione italiana, si battè per un sindacato totalmente autonomo dai partiti e dagli altri sindacati che in quel periodo si stavano formando. Propugnò una configurazione complessa e specifica per questa figura: dirigente gestito a livello nazionale ma al contempo a servizio delle autonomie locali; garante della legalità e al contempo massimo vertice della burocrazia comunale; fedele alla Nazione e altrettanto leale nell’attuare gli obiettivi posti dalla amministrazione che ha legittimamente vinto la competizione democratica elettorale. Fu autore di oltre cento pubblicazioni in materia amministrativa e nel 1971 fu nominato segretario generale della Regione Puglia appena costituita. I tre giorni di ricerca storica sulla figura di Giacobelli e sulle origini del pensiero unionista si svolgeranno appunto a Bari, il 18 luglio, e a Martina Franca il 19 e il 20. Oggi a Bari, dopo essere stati ricevuti dal segretario generale del Comune e della Città metropolitana di Bari, Donato Susca, si è svolta una visita alla via che è stata intitolata proprio all’illustre amministrativista e sindacalista Giacobelli. Domani la ricerca proseguirà a Martina Franca.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

18 Luglio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»