Conte: “Coraggiosi e uniti, per far correre l’Italia”

"Siamo al lavoro per riformare e modernizzare il Paese- dice il premier-. È il momento di essere coraggiosi, determinati"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “E’ un sentiero che dobbiamo percorrere per i nostri figli. Solo così non saranno più costretti a scappare: sono le uniche eccellenze che non vogliamo più esportare. L’Italia deve valorizzare il proprio capitale umano: i ragazzi sono le energie e le intelligenze più vivaci, quelle che permetteranno alle nostre città di sperimentare, innovare, crescere, delineare un orizzonte collettivo futuro alimentato dalla voglia di riscatto e dalla fiducia. Lasciando fuori dall’uscio la rassegnazione“. Cosi’ il premier Giuseppe Conte in una lettera in una lettera ai quotidiano L’Unione Sarda.

Conte: “Abbiamo trovato 23 miliardi, l’Iva non aumenterà. Voglio far volare l’Italia”

Questo, aggiunge, “è lo spirito con cui il Governo ha approvato lunedì la Nota di aggiornamento del Def, in vista della prossima legge di Bilancio. Una manovra economica da quasi 30 miliardi di euro fondata sul taglio delle tasse e sulla lotta all’evasione fiscale. Abbiamo dato il via libera a una serie di misure per realizzare obiettivi ambiziosi. Siamo al lavoro per riformare e modernizzare il Paese. È il momento di essere coraggiosi, determinati e, soprattutto, uniti. Per far correre la Sardegna e l’Italia intera.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

2 Ottobre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»