Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Sconquassa un bar e la caserma dei Carabinieri: arrestata 38enne a Bologna

carabinieri
Ieri a Crevalcore una donna ha tentato di distruggere un bar e di dare fuoco ad un cartellone pubblicitario perché i titolari le avevano chiesto di indossare la mascherina
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Non solo ha messo a soqquadro un bar -tentando anche di dar fuoco a un cartellone pubblicitario– perché i titolari le avevano detto di indossare la mascherina, ma quando i Carabinieri l’hanno portata nella loro stazione ha “messo sottosopra la sala d’aspetto e si è scagliata contro i militari“, ferendone uno e calmandosi solo quando è stata arrestata e rinchiusa in camera di sicurezza. Protagonista dell’episodio, avvenuto ieri mattina a Crevalcore, nel bolognese, è una 38enne italiana, che è stata arrestata dai Carabinieri del paese per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e danneggiamento.

I militari, si legge in una nota, sono intervenuti in un bar del centro “a causa della presenza di una cliente che aveva iniziato a distruggere il locale e tentato di appiccare il fuoco a un cartellone pubblicitario, perché non tollerava l’idea di essere stata rimproverata dai titolari che, vendendola entrare senza mascherina, le avevano detto di indossarla”. All’arrivo dei Carabinieri la 38enne è stata identificata e accompagnata nella vicina stazione dove, invece di calmarsi, “ha messo sottosopra la sala d’aspetto e si è scagliata contro i militari che la stavano invitando a indossare la mascherina e a mantenere un comportamento civile”. Inviti che, purtroppo, sono caduti nel vuoto, al punto da costringere i Carabinieri ad arrestare la donna e a chiuderla in camera di sicurezza, dove è rimasta tutta la notte in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto, prevista per oggi. Nella colluttazione, un militare è rimasto ferito al setto nasale, ricevendo una prognosi di quattro giorni. Infine, considerata la sua ostinazione nel non voler indossare la mascherina, la 38enne è stata anche sanzionata per aver violato la normativa anti-Covid.

LEGGI ANCHE: Primo test che individua varianti Covid, nel centro Altamedica di Roma

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»